Molti dibattiti infuriano tra il dibattito CBD e THCA. I due sono spesso confusi come uno e due, ma in realtà i due vanno di pari passo e non devono essere confusi l’uno con l’altro. La maggior parte delle persone crede che la pianta di canapa contenga sia THC che CBD. Sì, lo fa. Il CBD è isolato dal THCA.

Allora perché vuoi coltivare THCA nelle tue piante di marijuana? Bene, per prima cosa, il CBD ha dimostrato di aiutare a curare alcuni tipi di cancro. Aiuta anche a ridurre la nausea e il vomito. È stato anche scoperto che allevia i sintomi della sclerosi multipla. Questa è una delle ragioni per cui la cannabis ha guadagnato popolarità nel corso degli anni. Se la cannabis può curare tali malattie, perché non usare la cannabis per curare la depressione?

Uno dei motivi per cui la pianta di canapa ha un alto livello di THCA è che produrrà più THC se la pianta viene coltivata con meno di esso. Il CBD è anche più concentrato del THCA nelle varietà prodotte con semi alto contenuto cbd. Coltivando cannabis con meno THCA avrai meno THC e quindi un contenuto di CBD più elevato.

Ci sono molte ragioni per coltivare più THC nelle tue piante di marijuana. Ovviamente la ragione principale è per il trattamento di alcuni tipi di cancro. In tal caso, coltivando la canapa con poco THCA (Cannabis sativa), potresti potenzialmente curare il cancro. Ma siamo realistici qui: sarebbe molto difficile trovare abbastanza piante di canapa per raccogliere abbastanza cannabis sativa per curare tutte le persone che soffrono di cancro.

Allora perché coltivare meno piante di canapa di quanto vorresti? È perché la pianta di canapa non è in grado di produrre quanto ha bisogno quando cresce nel terreno. Alcune piante producono solo fino a cinque grammi di THCA per chilo di pianta. Alcune altre piante possono produrre solo fino a quattro grammi di THCA.

Quando coltivi piante ricche di CBD (THCA) otterrai comunque tutto il CBD dalla pianta di canapa (Cannabis sativa), ma otterrai un po ‘di più di quello che otterresti con la canapa. impianti. La maggior parte dei coltivatori sceglierà di coltivare le proprie piante con cinque grammi di THCA in ogni chilo di pianta, poiché è il massimo che possono produrre in condizioni di crescita ideali. Tuttavia, se coltivi da sei a sette grammi di THCA per pianta, ti ritroverai con nove grammi di CBD quando avrai finito di coltivare.

Quando si tratta di marijuana, ciò significa che da sei a sette grammi di THCA in ogni grammo di piante di canapa si tradurrà in marijuana contenente tra il sessantacinque percento di CBD. Cioè, conterranno una quantità significativa di CBD. Questo è molto simile al livello di CBD in un ottavo di oncia di marijuana.

Ci sono molte situazioni in cui ciò sarebbe accettabile e alcuni lo vedrebbero come un vantaggio del CBD. Altri lo considererebbero un danno al processo di crescita. La conclusione è che il CBD nella marijuana ha dimostrato di agire come un buon trattamento per alcuni tipi di cancro. Quindi alla fine potresti decidere che la scelta è tua.

Se coltivi più piante di canapa ricche di CBD nel tuo giardino di quanto vorresti, potresti comunque voler tenere alcune piante di canapa in giro nel caso in cui ce ne fosse bisogno di emergenza. Vale la pena tenerli in giro nel caso in cui debbano essere utilizzati nel caso in cui i livelli di CBD nelle piante vengano improvvisamente ridotti.

Per quanto riguarda la conservazione delle piante di canapa in giardino, potresti decidere di utilizzare le piante che hai coltivato con un basso livello di CBD. In questo modo, manterrai alcune delle piante che contengono più CBD.

Puoi anche scegliere di coltivare solo poche diverse piante di canapa ricche di CBD e poi raccoglierle in modo da poter raccogliere molte delle piante che utilizzerai come sostituti di quelle con gli stessi livelli di CBD. Se lo fai, dovrai scegliere le piante ricche di CBD che desideri utilizzare e tenerle in giardino.

Quando scegli di coltivare piante di canapa ricche di CBD dovrai anche scegliere le piante in base al clima in cui vivi. Il contenuto di CBD nelle piante sarà inferiore nei climi più freddi rispetto ai climi caldi. Ecco perché nelle aree in cui il clima è caldo, potresti voler mantenere le piante con un basso contenuto di CBD.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS